Studio Arrighi su Facebook

Il migliore !!!!

2 mesi fa   ·  1
Avatar

Commenta su Facebook

Addio al termine fallimento:
Tra le principali novità della nuova legge fallimentare:

si sostituisce il termine fallimento con l’espressione “liquidazione giudiziale” in conformità a quanto avviene in altri Paesi europei, come la Francia o la Spagna, al fine di evitare il discredito sociale anche personale che anche storicamente si accompagna alla parola “fallito”;
si introduce un sistema di allerta teoricamnte finalizzato a consentire la pronta emersione della crisi, nella prospettiva del risanamento dell’impresa e comunque del più elevato soddisfacimento dei creditori;
si dà priorità, almeno teorica, di trattazione alle proposte che comportino il superamento della crisi assicurando continuità aziendale;
si privilegiano, tra gli strumenti di gestione delle crisi e dell’insolvenza, le procedure alternative a quelle dell’esecuzione giudiziale;
si uniforma e si semplifica la disciplina dei diversi riti speciali previsti dalle disposizioni in materia concorsuale;
si prevede la teorica riduzione della durata e dei costi delle procedure concorsuali;
si istituisce presso il Ministero della giustizia un albo dei soggetti destinati a svolgere su incarico del tribunale funzioni di gestione o di controllo nell’ambito di procedure concorsuali, con l’indicazione dei requisiti di professionalità esperienza e indipendenza necessari all’iscrizione;
si armonizzano le procedure di gestione della crisi e dell’insolvenza del datore di lavoro con forme di tutela dell’occupazione e del reddito di lavoratori.
... Vedi di piùVedi meno

La Corte di Cassazione – muovendo dalla con-
statazione che «
l’art. 2377, 5° co., n. 3, c.c.,
stabilisce che la deliberazione non
possa essere annullata per l’incompletezz
a o inesattezza del verbale, salvo che
tali mancanze impediscano l’accertamento del contenuto, degli effetti e della va-
lidità della delibera
» – ha deciso che «
l’indicazione dei partecipanti e dei votanti
è necessaria per ricostruire la genesi del processo deliberativo e accertare la vali-
dità delle determinazioni assunte, sicché la mancanza della relativa documenta-
zione (anche in “allegato” al verbale) giustifica l’annullamento della delibera
».
Corte di Cassazione, 12 gennaio 2017, n. 603
... Vedi di piùVedi meno

La fotografia è la mia passione. Grazie all'associazione pressphotographers.org per averni permesso ci coniugarla con l'altra mia passione, quella dello sviluppo dell'impresa:

https://pressphotographers.org/la-convenzione-per-…
... Vedi di piùVedi meno

Complimenti

4 mesi fa
Avatar

Ma ciao

4 mesi fa
Avatar

Top 😎

4 mesi fa
Avatar

Commenta su Facebook

Niente #IMU per le #societàsportive senza fini di lucro. Lo ha stabilito lottava sezione della commissione tributaria regionale della Lombardia, con sentenza 357/2018, confermando quanto già disposto dalla commissione tributaria provinciale di Lodi